“… la più saggia di Florentia e la più bella…” così Filippo Di Monte descrisse
Isabella de’ Medici nel madrigale composto per le sue nozze.
A lei Cerreto Guidi dedica ogni estate, all’inizio di luglio, una festa dall’atmosfera magica.

Per un intero weekend di Luglio l’atmosfera si riscalda in un susseguirsi di spettacoli d’epoca di ogni genere fino alla notizia della misteriosa morte di Isabella, avvenuta proprio a Cerreto Guidi il 16 Luglio 1576.
Tra le vie del borgo si sente sussurrare la verità… tra storie e leggende popolari tramandate per secoli mentre si festeggia la vita della stella di casa Medici nel magnifico scenario dei Ponti Medicei. Il centro storico torna indietro nel tempo, sino al 1576, in un clima di festa per l’arrivo della figlia prediletta di Cosimo I nella Villa Medicea.

Tra le mura del paese i visitatori possono incontrare nobili e popolani, cavalieri e scene di vita quotidiana, antichi mestieri, giochi storici, musiche e balli rinascimentali. Dietro ogni angolo si può assistere alle mirabili dimostrazioni di volo libero di rapaci da parte di provetti falconieri o imbattersi in duelli di agguerriti spadaccini. Da una parte ci si può soffermare ad osservare la precisione dei tiratori di balestra dall’altra l’abilità degli arcieri. Si possono incontrare giullari, cantastorie, alchimisti e mangiatori di fuoco. Affascinanti gli artigiani, le botteghe, il mercato il mercato ricostruito con straordinaria maestria ed il lazzeretto per ammalati. E poi improvvisazioni poetiche, musiche e danze in onore di Isabella de’ Medici.

I musici e gli sbandieratori delle quattro contrade del Palio del Cerro danno il meglio di sé con le loro sfilate e coreografie.

Durante lo svolgimento de La Notte di Isabella si tiene anche il concorso fotografico “Una Foto per Isabella” per raccontare con le immagini dei partecipanti le atmosfere ed i misteri di Cerreto Guidi nel ‘500 .


Sei un artista o un espositore e vuoi partecipare anche tu alla manifestazione?Visita il sito.